ScriviBookTribu News

@festivalfilosofia: le nostre storie e i paradossi del tempo

18 settembre 2015

La giornata inaugurale del Festival della Filosofia di Modena, Carpi e Sassuolo presenta numerosi eventi in programma (http://www.festivalfilosofia.it/2015/), una manifestazione che ha meritato anche per l’edizione 2015 il suggello del Quirinale, di cui si fregia fin dalla prima edizione. 

Una citazione particolare merita l’intervento di Remo Bodei dedicato ai “paradossi del tempo”. Il professore di filosofia della UCLA di Los Angeles ha percorso il significato e la misura del tempo, spaziando dalla filosofia alla scienza, in un racconto avvincente e sapiente al punto da ringraziare di essere lì ad ascoltare, sapendo di non poter mai ripetere quanto Bodei dice con naturale spontaneità.

Tuttavia… prendiamo due passaggi perché intimamente legati al mondo della scrittura. Bodei cita Le Mille e una Notte: in questa raccolta il tempo ha molteplici valenze e scorre parallelo, dalla durata di una storia (una mezz’ora) al tempo di cui racconta (decenni). Questo ci riporta subito al tempo delle nostre storie che noi, community di scrittori e lettori, amiamo gestire, dilatare, accorciare, giocando con anticipazioni e feedback fino a rendere il tempo malleabile.

Nel secondo passaggio Bodei si sofferma sul pensiero di Spinoza di cui è profondo conoscitore, e ci ricorda come il tempo sia illimitato, non riferendosi a concetti di immortalità cari alle religioni (cristiana e musulmana dice Bodei) ma in quanto pienezza di vita nel tempo presente che viviamo.

 

E quest’ultima riflessione è rilevante per l’accostamento della valenza del tempo alla passione di Bodei per gli studi che hanno riguardato la ricerca della felicità e le aspettative dell’uomo che si interroga su “il modo migliore in cui si dovrebbe vivere” (ricordando il meraviglioso libro di Frankfurt “Le ragione dell’amore”). Nelle parole di Bodei si è potuto scorgere l’interesse al superamento dei limiti che imprigionano la conoscenza e la vita dell’uomo, di qualunque natura e ragione tali vincoli siano.

 

Vogliamo rendere omaggio al pensiero esplorativo e coraggioso di Bodei ricordando una sua celebre riflessione, anch’essa al di là di ogni limite e, in definitiva, anche del tempo: 

 

«Ciascuno di noi vive nell'immaginazione altre vite, alimentate dai testi letterari e dai media. Per loro tramite tenta di porre rimedio alla limitatezza della propria esistenza. (citato in Corriere della sera, 16 gennaio 2009)»

 

SCRITTO DA La Redazione
voti1 mi piace
commenti0 commenti
Condividi su

Torna su