ScriviBookTribu News

Alla scoperta de “Il Romanzo del mondo”

17 luglio 2015

Uno dei progetti più interessanti di Expo 2015 è senza dubbio l’opera letteraria collettiva “Il Romanzo del mondo”: una lunga storia fatta di tante storie – racconti, riflessioni, memorie o ricette. Ogni storia parla di nutrimento, per il corpo o per la mente. E ogni storia porta il lettore in un Paese e in una lingua diversi. Le autrici sono 104 donne provenienti dai Paesi che partecipano a Expo, ciascuna delle quali ha scritto nella sua lingua per un totale di 28 lingue diverse, tutte affiancate dalla traduzione in inglese. Voci diverse, talvolta culturalmente lontane, che s’incontrano e si armonizzano all'insegna della memoria, del nutrimento e del cibo.

Tra le autrici ci sono nomi di primo piano nel panorama letterario mondiale, autrici che hanno pubblicato libri amati in tutto il mondo, ricevendo importanti riconoscimenti internazionali.

Ma cibo e memoria è un patrimonio di tutti, tanto che ogni donna (e ogni uomo) al mondo ha una storia che intreccia cibo e memoria, perché i sapori e gli odori sono intimamente collegati alle emozioni e ai ricordi.

Una versione de “Il romanzo del mondo” live, creativa, laboratoriale e aperta a tutti  è stata fatta da una delle autrici BookTribu - Giulietta Kelly - e sulla sua pagina profilo potete vedere il video del suo progetto “In Cucina Coi Ricordi”.

In questi progetti, c’è un aspetto innovativo, su cui vorremmo confrontarci con voi: è davvero possibile una letteratura che nasce non come espressione singola, ma plurale? Il Romanzo Collettivo toglie o dà allo scrittore? L’unione dei testi crea monotonia o contaminazione? Diteci la vostra!

SCRITTO DA La Redazione
voti2 mi piace
commenti0 commenti
Condividi su

Torna su