ScriviBookTribu News

Arrivano a Bologna i libri che non si comprano e non si vendono

25 marzo 2016

Le azioni che compie un lettore che acquista un libro sono solitamente piuttosto semplici: entra in libreria, si aggira tra gli scaffali, sfoglia qualche volume e poi si avvia in cassa per pagare quelli che lo hanno convinto di più.

Quest’ultimo passaggio i clienti della libreria bolognese Libri liberi sono abituati a saltarlo, ma non per questo commettono un reato. Nel negozio di via San Petronio Vecchio infatti i volumi sono tutti gratis, e i lettori possono prendere ciò che vogliono senza pagare un centesimo. L’idea è venuta nel 2013 a Anna HIlbe: leggendo qua e là, si è imbattuta in un articolo che parlava di un curioso esperimento messo in atto in due librerie di Madrid e Baltimora: offrire libri gratis ai clienti. Perché non provare anche in Italia allora? La formula è molto semplice: chiunque può acquistare il libro che preferisce, e a sua volta può lasciarne uno o più in negozio, a disposizione del cliente che arriverà dopo di lui. Tutto senza spendere o guadagnare denaro, e per giunta senza alcun vincolo: nella libreria di Anna non si devono per forza regalare libri per acquistarne altri. Inizialmente Anna e il marito hanno riempito gli scaffali con titoli scelti da loro, ma col tempo la libreria si è arricchita sempre più, grazie al contributo della clientela: oggi chi entra può trovare romanzi, libri in lingua straniera, manuali, ricettari.

Solo una cosa distingue i libri di Anna da quelli che comprereste da un'altra parte: su ognuno di essi è impressa la frase “questo libro non si compra e non si vende”. Per ricordarvi sempre che c’è un posto a Bologna in cui ogni libro ha un valore inestimabile.

 

Per approfondire:

http://www.greenme.it/vivere/arte-e-cultura/libri/19575-libreria-bologna-libri-gratis

SCRITTO DA La Redazione
voti2 mi piace
commenti1 commenti
Condividi su

Torna su