ScriviBookTribu News

Biblioteche da spiaggia: arrivano le biblioteche negli stabilimenti balneari. Scopriamo quali.

14 agosto 2015

Siete preoccupati di quanti libri entreranno in valigia? Non vi preoccupate, se la vostra destinazione è “Mare Italia”, rilassatevi ed apritevi a nuove esperienze. Come quella di farvi rapire da un libro usato, donato da uno sconosciuto, che magari non avreste mai scelto, se l’aveste visto in una libreria tradizionale.

Quello che conoscevamo dagli esperimenti del bookcrossing, con le biblioteche da spiaggia passa da evento sporadico lasciato per lo più all’iniziativa dei singoli, a iniziativa organizzata.

Dove trovarle?

A Taranto, in Puglia, l’associazione Made in Taranto ha installato una mini biblioteca completamente gratuita all’interno dello stabilimento balneare di Lido Gandoli e, in seconda battuta, nel Castello De Falconibus di Pulsano e nei castelli della provincia Jonica. L’iniziativa, per la gioia di tutti i lettori in vacanza, sarà replicata anche quest’anno con l’apertura di dieci nuove librerie.

Altra regione attiva in questo senso è la Campania, dove Legambiente ha realizzato il progetto "Librerie da spiaggia", un progetto basato esclusivamente sul volontariato, le cui peculiarità sono rappresentate da alcuni punti fondamentali: le librerie si autogestiscono, il progetto non è una iniziativa “flash” ma avrà una durata almeno decennale; verranno realizzate presentazioni di libri in spiaggia con incontri con gli autori; la rete di librerie da spiaggia regionale e poi nazionale, verrà pubblicizzata su Guida Blu di Legambiente e sugli altri canali di comunicazione dell’associazione.

Si è partiti con un numero esiguo di librerie (circa 20), per arrivare l'anno scorso a quota 50, sfiorando per l'estate 2014 ben 100 librerie da spiaggia.

Il progetto sperimentale, partito sul litorale campano, ora si diffonderà anche sulle spiagge di Ravenna, Emilia Romagna, Toscana e Sicilia.

SCRITTO DA La Redazione
voti2 mi piace
commenti0 commenti
Condividi su

Torna su