ScriviBookTribu News

10 Consigli di lettura per scrittori.

11 novembre 2020

Scrivere sul proprio portatile seduto a un bar bevendo caffè americano; o magari starsene comodi nella propria casa di montagna con finestra vista lago/bosco mentre si sorseggia una tazza di té.

 

Di solito l’immaginario di un aspirante scrittore inizia così: un portatile, una tazza con bevanda a scelta e una location alla moda da cui scrivere il proprio romanzo che avrà (ovviamente) un successo planetario.

 

Qualcuno per fortuna torna con i piedi per terra e decide di lasciare da parte le belle fantasie e concentrarsi sul percorso da fare per potersi definire scrittore. 

Il percorso da fare è solitamente lungo e senza un immediato successo planetario ma per chi è davvero determinato e ha una sana passione per la scrittura, coltivare il proprio interessa non potrà che regalare tante soddisfazioni.

 

Per chi vuole scrivere per hobby, per passione o per professione, abbiamo preparato una lista di 10 titoli che possono aiutarvi e formarvi al mestiere dello scrittore.

 

1. On writing, autobiografia di un mestiere - Stephen King 

Probabilmente uno dei libri più conosciuti per chi vuole diventare scrittore.

Si tratta di un manuale ma anche di una biografia, motivo per cui è veramente piacevole leggerlo; l’autore americano non stila una serie di regole e teorie della scrittura ma racconta aneddoti e episodi della sua vita lavorativa e di come Stephen King è diventato Stephen King.

La prima parte è molto autobiografica ma è anche pieno zeppo di consigli e ispirazioni utili a chi vuole fare della scrittura un mestiere.

 

2. L’arte di correre - Haruki Murakami

No, non ci siamo sbagliati a inserire questo libro e la corsa non è una corsa metaforica; si parla proprio di correre e anche di scrivere. 

Anche questo è un libro autobiografico. Haruki Murakami racconta le sue due passioni: corsa e scrittura e come uno sport di resistenza possa generare benefici nel lavoro di un autore. Allenamento, resistenza, esercizio e dedizione non servono forse anche a scrivere?

 

3. Pronto soccorso per scrittori esordienti - Jack London

In questo libro il grande autore di libri d’avventura vi spiegherà che per scrivere sono necessari fatica, impegno, sudore, dedizione e tante altre cose difficili che fanno desistere tanti aspiranti scrittori. Spiega anche come non si deve rinunciare ai propri sogni e alla propria determinazione in funzione di una grande passione com’è quella della scrittura.

Da leggere assolutamente.

 

 

4. Sei passeggiate nei boschi narrativi - Umberto Eco

Tra il 1992 e il 1993 Umberto Eco fu invitato ad Harvard alla conferenza annuale di poesia Norton Lectures. In quell’occasione tenne sei interventi con argomento narrativa e scrittura, partendo dalla necessità di saper leggere ancor prima di scrivere. Questi interventi formano il volume “Sei passeggiate nei boschi narrativi”.

«Leggere racconti significa fare un gioco attraverso il quale si impara a dar senso alla immensità delle cose che sono accadute e accadono e accadranno nel mondo reale. Leggendo romanzi sfuggiamo all’angoscia che ci coglie quando cerchiamo di dire qualcosa di vero sul mondo reale.

Questa è la funzione terapeutica della narrativa e la ragione per cui gli uomini, dagli inizi dell’umanità, raccontano storie. Che è poi la funzione dei miti: dar forma al disordine dell’esperienza.»

 

5. Come non scrivere - Claudio Giunta

Professore di Letteratura Italiana, Claudio Giunta racchiude nel suo libro tutti i vizi, gli errori le cattive abitudini che rendono un testo pesante, scorretto, incomprensibile.

La soluzione a tutto è (SPOILER) la semplicità

Essere semplici però sembra più difficile del previsto, soprattutto in Italia dove, la parola scritta, dalle amministrazioni ai testi ufficiali, è costruita con una prosa contorta, barocca e infarcita di terminologie dotte, pompose, piene di inutili tecnicismi che hanno l’unico scopo di far sentire chi scrive più colto e l’unico risultato di far perdere la pazienza a chi legge.

Questo libro ha tanti buoni spunti e consigli per chi vuole scrivere un testo bello e piacevole da leggere.

 

 

6. I ferri del mestiere - Fruttero e Lucentini

Un libro leggero e scorrevole in cui ogni capitolo descrive un genere letterario diverso ed è diviso fra parte teorica e pratica, con veri e propri esercizi che potete svolgere per esercitarvi.

Il libro è il risultato di quarant’anni di esperienza di scrittura dei due autori.

 

 

7. Come funzionano i romanzi - James Wood

Il romanzo è spesso visto come la balena bianca per uno scrittore, uscire dalla scrittura di soli racconti e libretti e riuscire a scrivere “Il Capolavoro” è il sogno di tanti.

James Wood non si limita alla teoria e ai tecnicismi della costruzione di un romanzo ma esplora la spinta creativa che porta alla nascita di un’opera indimenticabile. Adatto agli esordienti ma non solo, un libro che vi aprirà occhi e mente a tanti aspetti della scrittura.

 

 

8. Dialoghi. L’arte di far parlare i personaggi - Robert McKee

Il titolo è abbastanza rivelatore; il libro si concentra su strategie e tecniche per far parlare i personaggi di una storia, di un romanzo o di uno sceneggiato. I dialoghi non avranno più segreti e potrete usarli con sicurezza come elemento centrale o marginale della vostra opera.

 

9. Minuti scritti, 12 esercizi di pensiero e scrittura - Anna Maria Testa

Anna Maria Testa è fra le più famose copywriter italiane. Ha scritto questo breve e piacevole manuale di scrittura creativa. Dentro troverete 12 esercizi da svolgere con i minuti contati, letteralmente. Preparate i cronometri perchè iniziamo ad allenare la mente.

 

 

10. Grammatica della fantasia - Gianni Rodari

Last but not least. Gianni Rodari nella sua unica opera teorica ci insegna una nuova disciplina “la fantastica”.

"Quello che io sto facendo è di ricercare le "costanti" dei meccanismi fantastici, le leggi non ancora approfondite dell'invenzione, per renderne l'uso accessibile a tutti. Insisto nel dire che, sebbene il Romanticismo l'abbia circondato di mistero e gli abbia creato attorno una specie di culto, il processo creativo è insito nella natura umana ed è quindi, con tutto quel che ne consegue di felicità di esprimersi e di giocare con la fantasia, alla portata di tutti."

 

Niente da aggiugere. Correte a leggerlo.

 

Anche oggi abbiamo concluso, speriamo di aver incuriosito aspiranti scrittori o magari aver invogliato qualche lettore a prendere in mano una penna.

Avete letto qualcuno di questi libri? Ce ne volete consigliare altri? Scrivetelo nei commenti!

Alla prossima settimana Tribù!

 

SCRITTO DA La Redazione
voti1 mi piace
commenti1 commenti
Condividi su

Torna su