ScriviBookTribu News

EAP? No grazie

05 giugno 2015

Editoria a pagamento: se ne vedono di tutti i colori! C’è chi scrive nel contratto - chiaro e tondo - che bisogna pagare per l’editing, per la pubblicazione, per la stampa. C’é chi, invece, ti costringe ad acquistare diverse centinaia di copie (cosa già meno grave, perché possono essere utili per la promozione dell’opera). Ora spuntano addirittura agenzie letterarie che si fanno pagare i servizi di editing e ricerca editore…che possiedono loro stesse una casa editrice - naturalmente con ragione sociale diversa -, motivo per cui poi (guarda caso) è proprio quella casa editrice ad accettare la pubblicazione del libro in questione.

Insomma, bisogna conoscere, informarsi, scambiarsi esperienze ed opinioni, per orientarsi in un mercato sempre più vasto, complesso e, a volte, insidioso.

Da parte nostra, fidatevi: BookTribu è davvero NO EAP (editoria a pagamento). I vincitori dei nostri concorsi vengono pubblicati SENZA ALCUN COSTO e beneficiano di un supporto al 100% delle loro richieste, unitamente ad una consulenza su come diventare comunicatori e imprenditori di se stessi nel mondo dell’editoria.

SCRITTO DA La Redazione
voti0 mi piace
commenti0 commenti
Condividi su

Torna su