ScriviBookTribu News

I libri accessibili, ovvero la lettura a portata di tutti

23 dicembre 2015

Chi ha detto che la disabilità debba essere un ostacolo alla lettura di un bel libro? Da tempo esistono libri pensati per non vedenti o ipovedenti, scritti in braille o con caratteri di maggiore grandezza rispetto allo standard: la novità è che anche l’editoria digitale ha cominciato a lavorare su ebook accessibili a tutti.

LIA, acronimo di Libri Italiani Accessibili, è un servizio nato per avvicinare le persone con disabilità visive alla lettura, integrando la produzione di libri cartacei e digitali; sul sito del progetto è possibile, anche per le persone ipovedenti, sfogliare il catalogo dei titoli, conoscere gli editori che aderiscono al progetto, fare ricerche per titolo o nome dell’autore. Il sito fornisce anche tutte le informazioni sui dispositivi e software da utilizzare per leggere gli ebook, oltre che l’elenco delle librerie online che vendono i titoli.

Quello della lettura accessibile a tutti è un tema di grande attualità, di cui si è molto parlato anche nell’ultima edizione di Bookcity Milano, importante manifestazione letteraria che si è svolta lo scorso ottobre, che da quattro anni ospita l’evento “Non uno di meno” nato per promuovere la lettura, cartacea e digitale, tra i bambini e ragazzi con disabilità, attraverso gli incontri con educatori, psicologi, genitori e bibliotecari. In Italia esistono diversi progetti che lavorano per rendere l’esperienza della lettura più semplice per tutti; quello che manca, ha sottolineato la blogger e giornalista Anna Pisapia, è il dialogo tra queste realtà, indispensabile per ottenere risultati ancora più grandi.

Per approfondire:

http://www.libriitalianiaccessibili.it/

http://www.chefuturo.it/2015/10/promozione-della-lettura-le-diverse-abilita/

 

SCRITTO DA La Redazione
voti1 mi piace
commenti0 commenti
Condividi su

Torna su