ScriviBookTribu News

I nostri Lettori Forti

18 marzo 2020

Per questo difficile periodo in cui ci è imposto di stare a casa noi non possiamo fare a meno di consigliarvi di vedere il lato positivo. Abbiamo già fatto partire un’attività e, se ancora non ne sapete niente, vi consigliamo di leggere l’articolo precedente. Anche nella nostra home page si è già smosso qualcosa! Ne stiamo approfittando per ritrovare un po’ di tempo per noi stessi. Anche la lettura fa parte di quel tempo che decidiamo consapevolmente di dedicare proprio a noi. Dobbiamo farlo e ce lo meritiamo. Forse, nelle nostre vite frenetiche, non è subito intuitivo cosa significa che un libro rappresenta tempo per noi stessi. La lettura ci calma, ci concentra, ci impone di pensare ad altro, a quello che effettivamente stiamo leggendo. Ci chiede di creare un mondo, di entrare nei panni di qualcun altro o, cosa che a volte è ancora più difficile, nei panni di noi stessi. In qualche modo ci entra dentro, ci fa riflettere, ci fa crescere. Ci aiuta a conoscerci. Ci tranquillizza, e in questo momento è ciò di cui abbiamo bisogno. È il periodo adatto, quasi una sfida a combattere la noia, o peggio, la paura: se vi proponessimo di diventare Lettori Forti? Fermiamoci un attimo prima: avete voglia di conoscere i nostri Lettori Forti?

L’Istat definisce Lettore Forte colui che legge almeno un libro al mese. Ma allora i Lettori forti di BookTribu sono davvero fortissimi perché non solo leggono anche di più (alcuni arrivano a un libro a settimana), ma leggono bene.

Non è una questione di quantità. O meglio, deve esserlo perché quest’anno le candidature al Quinto Concorso Letterario Nazionale di BookTribu sono state veramente tante. Ma è soprattutto la qualità della lettura che fa la differenza. Altrimenti come si fa a stabilire quale romanzo può passare e quale no?

I romanzi aspiranti candidati del Concorso devono rispettare i requisiti. Devono essere scritti in lingua italiana, devono essere comprensibili, devono avere un certo numero di pagine e rispettare un certo codice. Scelta semplice, no? In realtà, non sempre.

I romanzi che ricevono l’approvazione per partecipare al nostro Concorso devono poi superare la prima vera selezione. Una selezione importante e delicata, ancor prima di finire nelle mani della Giuria Tecnica che decreterà successivamente il vincitore. È il primo step presieduto da una giuria a tutti gli effetti che stabilisce chi va avanti e chi si ferma. È un po’ una giuria popolare, c’è aria di famiglia, c’è la passione, anche l’idea del mercato, la valutazione tecnica. Come ogni anno, anche in questo Concorso sono stati tanti i Lettori forti che hanno accettato di collaborare con noi e si sono prestati alla lettura dei romanzi partecipanti e alla stesura di altrettante schede di valutazioni. Le schede chiedono giudizi relativi alla forma, allo stile, al contenuto, al tema. A quell’emozione che solo le parole scritte sanno lasciare. Infine, l’ultima insindacabile domanda: consiglieresti questo libro a qualcuno?

Inutile dirlo ma senza questa prima fase, e senza le schede che lo staff di BookTribu consulta scrupolosamente, non avremmo la seconda fase e non avremmo il Concorso. Non avremmo i nostri romanzi che vedete nello shop online.

Per quel che riguarda invece la sezione relativa ai racconti, oltre agli instancabili Forti, si è messa al lavoro anche una squadra di Lettori giovanissimi: gli studenti di una quarta e di una quinta del Liceo scientifico Corbino di Siracusa hanno partecipato alla lettura dei racconti, guidati dalla professoressa Concetta La Leggia. Ma di loro ve ne parleremo in altra sede, poiché, ora che a scuola non possono neanche andarci, si meritano di certo un loro spazio.

Volevamo quindi ringraziare uno a uno sulla nostra redazione i Lettori forti dell’anno 2019-20 per la loro disponibilità e per il loro impegno. A partire da Clara Spada, che è con noi storicamente. Scrittrice, grande recensitrice di libri e film, è stata l’editor di Under e Over di Franco Zanichelli, uno dei nostri Premi BookTribu. E con lei, una grande squadra!

In rigoroso ordine alfabetico, grazie a Alessandra Loizzo, Alessandra Manzoni, Annalisa Pace, Antonietta Cifaldi, Arianna Pascetta, Borana Balliu, Barbara Goldoni, Beatrice Lorenzini, Beatrice Pancaldi, Chiara Quaresima, Chiara Sicurella, Erica Restuccia, Gabriele Ottaviani, Giuseppina Matarese, Maria Teresa Della Chiesa, Marianna Di Virgilio, Marina Atzeni, Marta Boccato, Modestina Cedola, Monica Cecere, Nicoletta Piacentini, Pietro Dell’Oglio, Rita Pagliara, Roberta Canu, Sandra Cuccoli, Santina Raschiotti, Sara Girelli, Sara Cesari, Silvia Degradi, Silvia Mignardi, Simonetta Primavera, Sonia Fascendini, Tania Giacometti, Teresa Chianese, Valentina Pace, Valentina Pascetta, Veronica Corazza, Virna Castiglioni e altri!

Completamente casuale il periodo in cui è capitata la pubblicazione di questo articolo, ma a noi non dispiace. Ci fa sentire più vicini. Siamo una Community, in tutti in sensi, ora più che mai.

Credits: ringraziamo Federica Furio, vincitrice del 4° Concorso Lettario di BookTribu con la Copertina dell'Opera Doveva essere un romanzo d'amore di Linda Lercari per aver rappresentato il Lettore Forte nella bellissima immagine di questo articolo.

SCRITTO DA La Redazione
voti5 mi piace
commenti5 commenti
Condividi su

Torna su