ScriviBookTribu News

Intervista all’autore: Maria Tiziana Goretti

27 agosto 2015

Vi presentiamo oggi Maria Tiziana Goretti, autrice fiorentina

Ciao Tiziana, per partire raccontaci qualcosa di te. Chi sei?

 

Sono una persona molto orgogliosa di essere donna, dallo spirito polemico e ironico come i miei natali fiorentini dettano. Rappresentante della fierezza e determinazione come il mio nome riflette, essendo quello della Santa che rifiutò a costo della vita di sottomettersi alla volontà altrui. Il giorno della mia nascita, il 29 di Febbraio, mi ha reso una persona fuori dall'ordinario e dai canoni comuni di figlia, sorella e moglie. Piuttosto, in me si trovano la selvaggia donna di campagna, la sportiva a livello agonistico, la studentessa provetta, la lettrice appassionata, la scrittrice per necessità, la donna in carriera, la viaggiatrice incallita, la studiosa e insegnante di astrologia, l'attrice principiante e recentemente la sceneggiatrice di spettacoli sulla condizione femminile nel Medioevo.

 

Come ti sei avvicinata alla scrittura? Quando hai iniziato?

La scrittura nasce in me durante l'adolescenza. Era, ed è ancor oggi, il mio modo di esprimere quello che sento e provo. Il mio mondo interiore è sempre stato molto turbolento, sensibile alle più flebili folate di vento, influenzabile e notevolmente mutevole. Scrivere mi ha permesso di fare ordine e fissare dei punti di riferimento, impedendomi di annegarvi dentro. Poesie e racconti furono i miei primi scritti.

 

Hai dei modelli letterari oppure un genere che preferisci?

Il mio modello letterario sono le sorelle Bronte con romanzi quali Jane Eyre e Cime Tempestose. Letteratura al femminile che parla di donne e alle donne di oggi, di ieri e di domani. Inutile dire che il mio genere è, dunque, il romanzo rosa.

 

Ami scrivere racconti o romanzi?

Amo i romanzi che sondano le profondità psicologiche del femminile. Bambine, adolescenti, giovani donne, madri, zie, nonne, sono le eroine dei miei romanzi.

 

Che cosa vuoi trasmettere ai tuoi lettori?

Ai lettori voglio trasmettere le emozioni vere, profonde e sincere dell'esser donna.

 

Hai già pubblicato qualcosa o sei un esordiente?

Ho pubblicato un libro dal titolo "Percorsi di consapevolezza" nel 2014, Edizione Pagnini di Firenze.

 

Che cosa ti aspetti dal primo Contest Letterario di BookTribu?

Un Contest è un luogo di incontro, scambio, ispirazione e stimolo. Mi aspetto una spinta a scrivere gli innumerevoli romanzi che la mia mente concepisce ogni giorno.

 

Quale è il tuo sogno nel cassetto?

Pubblicare i romanzi che conservo nel cassetto e tutti gli altri che seguiranno. Vivere dei proventi di queste opere, trasferirmi in campagna e raccontare le storie delle donne di quei luoghi, di cui ho tanto sentito parlare.

 

Ringraziamo Tiziana e ci aspettiamo di incontrarla sul palcoscenico di un teatro e al primo Contest di BookTribu!

SCRITTO DA La Redazione
voti4 mi piace
commenti0 commenti
Condividi su

Torna su