ScriviBookTribu News

L’Evento del mese: Fumetto italiano. Cinquant’anni di romanzo disegnato

28 marzo 2016

Hugo Pratt lo aveva definito “letteratura disegnata”, un’espressione che definisce a pieno la natura del fumetto, la forma letteraria unisce la forza della parola al potere evocativo dell’immagine.

La mostra “Fumetto italiano. Cinquant’anni di romanzo disegnato”, inaugurata lo scorso 27 febbraio al Museo di Roma a Trastevere, riunisce il meglio della produzione fumettistica del nostro paese, un viaggio attraverso storie e personaggi a colori e in bianco e nero.

Il percorso si muove attraverso 300 tavole originali, disposte in ordine cronologico: si parte dal 1967, l’anno della pubblicazione del primo Corto Maltese, e si arriva fino ai giorni nostri con Dimentica il mio nome, l’ultimo lavoro di Zerocalcare. Nelle sale del Museo si muovono personaggi diversissimi tra loro: ecco Pentothal di Andrea Pazienza e la Valentina di Guido Crepax, senza dimenticare i protagonisti di La Dalia azzurra, opera di Filippo Scozzari ispirata alla sceneggiatura del film The Blue Dahlia e le sensualissime donne che popolano le storie di Milo Manara.

Personaggi seri, ma anche umoristici, come il supereroe senza poteri Rat-Man, di Leo Ortolani, e l’operaio Cipputi, metalmeccanico dalla battuta fulminante inventato da Altan, già “papà” della Pimpa, la cagnolina bianca a macchie rosse. Un’unica forma espressiva, il fumetto appunto, per raccontare storie molto diverse tra loro, e permettere al visitatore di viaggiare attraverso più generi letterari: giallo, satira, azione e romanzo storico si mescolano, uniti da quel comune denominatore che è l’arte della graphic novel.

Per approfondire:

http://insideart.eu/2016/03/12/50-anni-di-fumetto-italiano/

http://it.blastingnews.com/roma/2016/02/al-museo-di-roma-in-trastevere-il-fumetto-in-mostra-orari-biglietti-e-prezzi-dal-27-2-00802601.html

 

SCRITTO DA La Redazione
voti2 mi piace
commenti1 commenti
Condividi su

Torna su