ScriviBookTribu News

Linda Lercari vince il 4° Concorso Letterario Nazionale BookTribu

07 aprile 2019

Si è concluso il nostro 4° Concorso Letterario Nazionale con una splendida cerimonia a Bologna nella cornice del complesso di Santo Stefano. Hanno partecipato in tantissimi e, come ogni anno, l’emozione era molta, non solo dei nuovi autori premiati. 

Si è aggiudicato il titolo di vincitore Doveva essere un romanzo d’amore di Linda Lercari, un romanzo che non è solo il classico romance. Il giudizio della Giuria Tecnica, letto in sala da Eugenio Fallarino: “Una scrittura raffinata, tesa e approfondita, può farci scoprire dei mondi sconosciuti: e se nulla è più sconosciuto dell’uomo o della donna che amiamo, al tempo stesso nulla ci interessa di più. Solo la scrittura fluida, apparentemente semplice eppure sempre ficcante, inquisitoria, di Linda Lercari poteva guidarci con mano ferma e decisa nelle pieghe più recondite, spesso oscure ed inquietanti, della psiche di questi due personaggi, che si amano con ardore e si odiano con violenza – e nel quale, spesso non volendo, è difficile non identificarsi. Un romanzo urgente e mai noioso, pieno di riflessioni ma anche di avvincenti colpi di scena, da leggere e da rileggere, e da consigliare agli amici”.

La copertina vincitrice è quella dell’illustratrice Federica Furio.

Altri finalisti meritevoli sono stati premiati dalla nostra Giuria. Il Premio Romanzo d’avventuraper Una donna a bordo porta male di Stefania Magnano, un romanzo avventuroso, storico ma vicinissimo ai nostri tempi. Scrive e legge la Giuria: “Usare il romanzo storico per esplorare un tema quanto mai attuale: ecco la sfida che raccoglie questo interessante, avventuroso romanzo. Fra le onde oceaniche, alla fine del Settecento, si svolgono le vicissitudini della nave dei pirati più strana di tutti i tempi, una imbarcazione composta solo da donne. Donne diverse per estrazione e carattere, per vicende personali e colore della pelle, ma tutte con un obiettivo comune: vendicarsi dei soprusi subiti dagli uomini. Queste “piratesse” ci portano in una realtà lontanissima e al contempo fin troppo vicina alla nostra, in un mondo in cui la violenza di genere è all’ordine del giorno. Un romanzo avvincente, a tratti divertente a tratti crudissimo, che ci costringe a riflettere, a interrogarci sulle nostre azioni”.

La copertina giudicata migliore in questo caso è di Marta del Fabbro.

Il Premio Young Adultinvece è consegnato a Ewen e il lago dei destini incrociati di Irene Galeotti, un fantasy, primo di una trilogia. Legge ancora Eugenio Fallarino: “Un’opera prima avvincente, adatta ad un pubblico di tutte le età, che ibrida sapientemente il romanzo di formazione con il racconto fantastico. Nel viaggio di Ewen, che da una realtà ovattata, domestica, spesso noiosa, si trova contro la sua volontà ad entrare in un mondo fantastico, avventuroso e quanto mai inquietante, riconosciamo il percorso che tutti noi siamo stati costretti a fare nel passaggio all’età adulta. Le difficoltà che ogni lettore ha provato nell’emanciparsi dalla propria famiglia, lo scarto fra gli studi scolastici e le esperienze della vita reale vengono raccontate, scomposte e analizzate con occhio appassionato in questo romanzo ricco di azione, colpi di scena e avventure, il primo di una saga che promette sempre nuove sorprese”.

E la soddisfazione di vedere la propria illustrazione di un libro, infine, a Silvia Lombardo.

Durante la Cerimonia i momenti di tensione per le nostre finaliste sono stati tanti. Nell’attesa, altrettanti attimi divertenti per tutta la nostra Community e il pubblico, non da meno gli spunti di riflessione e gli approfondimenti. Cosa ci siamo detti ieri pomeriggio nella Sala Marco Biagi del Baraccano? Non solo premiazioni, non è proprio mancato niente. 

Le avventure di Gianluca Morozzi, Presidente della Giuria, sulla propria esperienza coi concorsi letterari e la presentazione del suo ultimo libro Dracula ed io(TEA, 2019), appena uscito. L’interessante intervento di Eugenio Fallarino, altro giurato, tutor di Bottega Finzioni, che ci ha raccontato com’è insegnare a scrivere in un mondo in cui ormai tutti scrivono. La stimolante lezione del professore e ricercatore Federico Boschetti, rappresentante dei giurati dell’Università di Pisa, che ci ha illustrato le analisi di distant readingrealizzate sui romanzi finalisti. 

La presentazione del nuovo libro di Silvia Lodini, vincitrice della seconda edizione del 2° Concorso BookTribu: Alice non esiste, fresco di stampa, con copertina di Elisa Nanni, illustratrice vincitrice del medesimo concorso.

L’intervento di Luca Minardi, premiato nel 3° Concorso BookTribu e membro dello staff, che sta già organizzando le presentazioni dei nuovi premiati.

L’intervista ai Lettori forti, la nostra grande dimostrazione che nel mondo odierno ancora c’è tanta gente che legge, e che legge bene. Tra loro anche Pietro dell’Oglio, premiato nel 2° Concorso BookTribu. Pietro, Veronica, Stefania e Valerio, in rappresentanza del nostro numeroso team sparso un po’ in tutta Italia, ci hanno raccontato cosa vuol dire essere un Lettore forte e in che modo hanno valutato le Opere in gara quest’anno. 

Visitate la nostra pagina Facebook, guardate il video, sfogliate le foto. Noi ci risentiamo prestissimo, intanto godetevi i nuovi libri delle nostre new entry: li trovate già disponibili nel nostro shop online!

Un applauso alle vincitrici, alle finalisti, ai giurati, allo staff di BookTribu. E a voi!

 

SCRITTO DA La Redazione
voti5 mi piace
commenti2 commenti
Condividi su

Torna su