ScriviBookTribu News

Perché scrivo. Le risposte di nove grandi autori

15 giugno 2016

Perché scriviamo? La domanda è semplice, ma le risposte possono essere tutt'altro che banali. Negli anni, alcuni tra i più grandi autori hanno spiegato al pubblico che cosa li ha spinti a diventare scrittori. Noi abbiamo scelto quelle che ci sono piaciute di più!

Scrivo Perché mi piace. (Umberto Eco)

Scrivo per fare un po' d'ordine nel caos. (Nathan Englander)

Scrivo perché è sempre meglio che scaricare casse al mercato centrale. (Andrea Camilleri)

Scrivo per viaggiare nelle vite degli altri. (Adam Haslett)

Scrivo perché la scrittura è l'unico posto dove sento di avere un senso. (Stefan Merrill Block)

Scrivo perché non c'è piacere paragonabile a quello di inventare lettori immaginari. (Adam Thirlwell)

Scrivo per dare forma alle creazioni della mia immaginazione. (Patrick McGrath)

Scrivo perché il mondo non è ancora compiuto e le storie non sono state raccontate tutte. (Colum McCann)

Scrivo perché ho paura di essere dimenticato. (Orhan Pamuk)

E voi, autori di BookTribu, perché scrivete? Raccontatecelo!

SCRITTO DA La Redazione
voti2 mi piace
commenti3 commenti
Condividi su

Torna su