ScriviBookTribu News

Seashore library, la biblioteca ai confini del mondo

29 aprile 2016

Se doveste indicare i criteri che rendono davvero bella una biblioteca, quale sarebbe in cima alla classifica? Il silenzio assoluto? Lo spazio a volontà? 

Non siete fuori strada: la biblioteca più bella del mondo possiede entrambi i requisiti, e anzi ne ha anche qualcuno in più. Stiamo parlando della Seashore library, la singolare biblioteca marina di Qinghuangdao, distretto di Beidaihe, Cina, definita dai suoi creatori la più solitaria del mondo. Sicuramente è tra quelle costruite nei luoghi più assurdi: si trova infatti sulla spiaggia, a soli 75 metri dalla costa, che si riducono a 45 con l'alta marea.

L’edificio è stato realizzato da Dong Gong, un architetto dello studio Vector Architects, e si ispira alle opere di Andrew Wyeth, pittore statunitense. Il progetto è nato per offrire alle famiglie della zona, composte per lo più da pescatori, un luogo dove poter leggere gratuitamente; ci sono voluti appena 10 mesi per realizzare la biblioteca, che si estende per 5.000 mq proprio di fronte al Mar Giallo. La struttura è un'enorme rettangolo di calcestruzzo e legno, dalle forme rigorose e dai colori chiari: all'interno, gli spazi chiusi si confondono con quelli aperti, e la luce del giorno entra facilmente in ogni stanza. La biblioteca ospita una sala lettura, uno spazio per la meditazione, una stanza polivalente, un'area relax e un bar. Ogni stanza è diversa dall'altra; le unisce lo stile semplice, quasi intimo, pensato per mettere a proprio agio ogni persona che decide di varcare la soglia della biblioteca.

Per approfondire:

http://www.artwort.com/2015/06/10/architettura/kafka-sulla-spiaggia-vector-architects/

 

http://www.highsnobiety.com/2015/10/20/vector-architects-seashore-library-china/

 

SCRITTO DA La Redazione
voti2 mi piace
commenti1 commenti
Condividi su

Torna su