ScriviBookTribu News

Spazio ai Lettori: si traduce quello che piace a chi legge!

27 novembre 2015

Anche in Italia il lettore acquista un ruolo determinante, ed è il colosso americano dedicato all’e-commerce di libri Amazon a sostenerlo.

L’idea è di rafforzare ancora di più il legame tra lettori e autori, puntando sui romanzi americani che hanno avuto particolare successo nelle community online dedicate alla lettura; i lettori italiani troveranno dunque su Amazon diversi titoli legati a generi come il thriller, l’urban fantasy o la letteratura rosa, che riscuotono grande successo sul web. Questo significa che titoli stranieri fino ad ora poco conosciuti saranno tradotti e disponibili, sia in e-book che in formato cartaceo, anche nel nostro paese, per incontrare un pubblico sempre maggiore di lettori e più verranno letti, maggiore sarà il numero di traduzioni.

L’Italia è il terzo paese europeo in cui arriva questo servizio, dopo i fortunati esperimenti in Francia e Germania. Quello che noi condividiamo del progetto di Amazon è l’importanza attribuita al lettore e alle sue opinioni, uno dei principi su cui BookTribu è fondata: mettere gli autori a confronto con il loro pubblico è il cuore del nostro progetto, che punta tutto sulla creazione di un legame forte tra scrittori e lettori.

Come il nostro, anche il progetto di Amazon parte da una constatazione importante: cambiano rapidamente i meccanismi alla base della selezione dei testi destinati alla pubblicazione e cresce l’importanza delle community di settore, che dunque hanno un ruolo di primo piano nella definizione degli autori che Amazon tradurrà in altre lingue, per farli conoscere ad un pubblico potenzialmente globale.

BookTribu, casa editrice, pubblicherà storie sostenute dalla sua community, commentate e votate dai lettori, che sceglieranno in prima persona gli autori emergenti più meritevoli, attraverso i contest letterari che metteranno in palio un vero contratto di edizione: i titoli vincitori diventeranno e-book pubblicati da noi, acquistabili direttamente sul sito.

Una piccola rivoluzione, in attesa di vedere quale sarà la risposta dei lettori italiani; quel che è certo, è che loro opinioni conteranno sempre di più nella scelta delle prossime pubblicazioni.

SCRITTO DA La Redazione
voti1 mi piace
commenti0 commenti
Condividi su

Torna su