ScriviBookTribu News

Voce alle Storie degli Autori: Fulgida stella di Carla Casazza

23 marzo 2016

La scelta del luogo in cui ambientare una storia può avere un potere determinante nella sua capacità di catturare l’attenzione del lettore. Così è per Fulgida Stella di Carla Casazza, una storia che nasce sulla scalinata di Trinità dei Monti, proprio di fronte a Piazza di Spagna. 

[…Già dai tempi dell’università, quando si era stabilita definitivamente a Roma, la scalinata di Trinità dei Monti era il suo luogo preferito: si sedeva lì in ogni stagione per studiare, leggere i classici della letteratura, un giallo mozzafiato o, semplicemente, si incantava a guardare le persone che passavano. Dopo la laurea il suo gradino preferito – il quinto a partire dal basso – era divenuto il luogo in cui preparava le lezioni e correggeva i compiti in classe, ma anche il testimone dei primi tentativi di dare corpo a qualche racconto. Quel luogo doveva averle portato fortuna perché i racconti erano piaciuti, tanto da essere pubblicati in un’antologia. Si era convinta così a fare il grande passo: scrivere il suo primo romanzo. O la va o la spacca si era detta, e aveva consumato ore, giorni e il gradino, dedicando tutto il tempo libero ad una storia che scaturiva dalla sua penna quasi con volontà propria.  Era primavera e la scalinata di Trinità dei Monti le faceva compagnia con i suoi fiori, mentre i turisti lanciavano monetine nella fontana della Barcaccia augurandosi che realmente quel rito scaramantico li avrebbe riportati ancora nella città caput mundi…]

È qui che Emma un bel giorno incontra ogni giorno il “dandy inglese”, un avvenente ragazzo intento a scrivere sul suo taccuino: non immagina nemmeno che quell’incontro potrà cambiare per sempre la sua vita.

Per sapere come andrà a finire tra i due, non vi resta che andare alla sezione Opere candidate!

 

SCRITTO DA La Redazione
voti1 mi piace
commenti0 commenti
Condividi su

Torna su