ScriviBookTribu News

Young reads: Lasciamoli leggere di Roberto Denti

21 marzo 2016

Di mamme e di papà che si lamentano di quanto poco leggano i figli, o dei titoli che acquistano in libreria le poche volte che ci mettono piede, è pieno il mondo. Dovrebbero leggere più spesso, interessarsi ai classici, esplorare generi diversi dal solito libro per adolescenti, spiegano gli adulti.

Ma davvero occorre che siano i genitori a consigliare ai figli quali libri acquistare? Il saggio Lasciamoli leggere, pubblicato per la prima volta da Einaudi nel 1999, ci spiega che non è esattamente così, e che gli adulti dovrebbero avere più fiducia nelle scelte che fanno i giovani quando si tratta di lettura. L’autore è Roberto Denti, che è stato un apprezzato giornalista e scrittore per l’infanzia, oltre che fondatore della “Libreria dei ragazzi” di Milano, la prima libreria dedicata interamente ai più giovani. È vero, ammette Denti nel suo volume, che i ragazzi a volte leggono poco, ma questo non significa che non possano appassionarsi a una storia, a un romanzo o a un racconto, se questo è in grado di catturare la loro attenzione: ma sono loro a dover scegliere, da soli, il titolo che più si adatta alle loro inclinazioni e passioni. Serve a poco censurare libri che giudichiamo troppo leggeri nella speranza che i ragazzi si appassionino ai grandi classici della letteratura, ed è incoraggiarli a costruire in autonomia la loro biblioteca personale.

Lasciamoli leggere è un saggio che esorta gli adulti a non scoraggiarsi di fronte a un adolescente che non legge: non è mai troppo tardi per appassionarsi ai libri, e chissà che il romanzo scelto dall’adolescente curioso non appassioni anche l’adulto più diffidente. 

SCRITTO DA La Redazione
voti1 mi piace
commenti0 commenti
Condividi su

Torna su