ScriviBookTribu News

YoungReads: Il mondo curioso di Calpurnia, di Jacqueline Kelly

07 agosto 2015

“Il mondo curioso di Calpurnia” è il sequel del successo editoriale young adult “L'Evoluzione di Calpurnia” della scrittrice Jacqueline Kelly, cresciuta in Canada fra le rigogliose foreste di Vancouver Island, che tanto hanno plasmato il suo immaginario.

Il romanzo narra di Calpurnia detta Callie, una ragazzina di 12 anni, che vive in un paesino del Texas insieme ai genitori, al nonno, ritenuto un vecchio strambo per la sua fervida passione per il darwinismo e le scienze naturali, e a sei fratelli maschi, nessuno dei quali la considera – in quanto femmina.

Callie ha una eccellente capacità di osservazione: tutto ciò che la circonda, è una domanda per lei. Come sono fatti i bruchi? Come si misura la temperatura? Come si legge un manuale?

Allevata alla scuola del nonno, sogna di studiare veterinaria all’università, ma per adesso si accontenta di tenere in camera un tritone, chiamata Mr Isaac Newton, e di annotare su un taccuino scientifico le sue osservazioni della natura.

Callie è il simbolo della curiosità della giovinezza, del puro spirito d’avventura ed è una narratrice fantastica: tutto, raccontato attraverso i suoi occhi, diventa misterioso e affascinante.

Purtroppo Callie è nata nell’epoca sbagliata, all’inizio del ‘900, quando l'unico scopo di una donna era sposarsi, accudire la famiglia e avere dei bambini. Tutti la vedono così, anche i suoi genitori, ma un’eccezione alla regola c’è …ed è il nonno, che la incoraggia spiegandole che “un uomo seduto può viaggiare di più e andare più lontano, con il solo aiuto di un mappamondo e di un atlante”.

E così Callie vive le sue piccole-grandi avventure nella campagna circostante, alla scoperta della meraviglie del mondo animale.

I campi sono anche il luogo della fuga da un ambiente famigliare complicato e a tratti ostile. Ma Callie insegna come resistere, inseguendo le proprie passioni.

Adatto dagli 11 anni in su. 

SCRITTO DA La Redazione
voti1 mi piace
commenti0 commenti
Condividi su

Torna su