ScriviBarbara Gaiardoni

maschera

Età: 53 anni

Città: Verona (Verona)

Iscritto dal: 22/04/2020 08:51:03

Opere candidate 1

Contatta l'autore

Le sue opere candidate

Il Balcone del Buonumore

Il Balcone del Buonumore

Altro

voti3 mi piace
commenti1 commenti
Guarda ora

Immagine autore

Profilo:

Pedagogista e Love Writer”. Scrive non solo d’amore ma degli affetti in genere: un’amicizia, un sogno nel cassetto, una malattia o un progetto. Nell’ambito della formazione e dell’educazione, motiva alla narrazione manoscritta di sé.

Nel contesto editoriale, invece, lavora affinché il proprio racconto serva, sia utile: perciò può essere una writer, una ghost o una copy. Fa passare il messaggio che si può utilizzare la narrazione degli affetti, sempre.

Collabora con professionisti della comunicazione e delle arti in genere: con videomaker, graphic designer e performer teatrali.

Scrive anche su ordinazione: per chi non ha tempo ed è appassionato del proprio progetto imprenditoriale o personale. Ricca è la gamma dei servizi offerti: racconti fantastici, fiabe, filastrocche, aforismi, lettere/ biglietti per tutti gli eventi professionali e familiari.

Padroneggia strumenti utilizzabili anche nella formazione imprenditoriale finalizzata a identificare i focus d’azione, attraverso la narrazione manoscritta, una strategia autoeducativa che “tira fuori”, porta alla luce cose che, diversamente, rimarrebbero nascoste.

Dall'aprile 2020, collabora con Verona Sette, un mensile cartaceo e online che ospita la sua rubrica di posta: "Alla Piccola Posta", dove tutti sono invitati... scrivendo al seguente indirizzo mail allapiccolaposta@gmail.com

Racconta di sé: “Adoro passeggiare nel verde, la bontà delle piccole cose e dei gesti semplici: cucinare per gli affetti, leggere un libro, programmare un’uscita o un viaggio, coltivare il Mio Sogno. Sono compagna, anche di un peloso a 4 zampe. L’altruismo è stato, ahimè, il mio peggior difetto, il desiderio di ricerca il mio miglior pregio. “Non esistono ostacoli, ma sfide” è il mio mantra; la mia seconda pelle che mi ha protetta dagli errori. Dell’umano appoggio chi vale e chi sa farsi valere, perché ha qualcosa da offrire, perché sente di servire e di essere utile. Non m’importa da dove venga, né quanti soldi possieda. Non mi faccio influenzare né dal genere né dall’aspetto. Non giudico il suo credo, tanto meno i suoi amori, ma tifo per la sua passione affinché abbia un posto in questa città, in questo paese: nel Mondo! “

Torna su