ScriviSabina Rizzo

maschera

Età: 47 anni

Città: Balestrate (Palermo)

Iscritto dal: 18/04/2021 20:35:39

Opere candidate 3

Contatta l'autore

Le sue opere candidate

L'AMORE RITROVATO

L'AMORE RITROVATO

Romanzo

voti1 mi piace
commenti1 commenti
Guarda ora

La ricerca di una vita da vivere

La ricerca di una vita da vivere

Romanzo

voti1 mi piace
commenti0 commenti
Guarda ora

UNA VITA SPEZZATA

UNA VITA SPEZZATA

Romanzo

voti0 mi piace
commenti0 commenti
Guarda ora

Immagine autore

Profilo:

Sabina Rizzo nata a Palermo, vive a Balestrate un bellissimo paese, a ridosso dal mare, proviene da una famiglia di insegnanti. Maestra e Conselour professionale, a conseguito un Master in comunicazione relazione e gestione delle risorse umane. Ha iniziato a scrivere romanzi fin da piccola per un forte e sincero bisogno di comunicazione e di interpretazione di se stessa. La passione per la scrittura è inspirata dall'amore per la lettura. Nei suoi romanzi cerca di esprimere la coscienza delle cose, rielaborando visioni emozioni, ricordi, vissuti. Lo stile è sobrio e i contenuti toccano temi sociali, etici, morali. I suoi scrittori preferiti sono Italo Svevo, Emilio Salgari, Dacia Maraini, Luigi Pirandello, da piccola leggeva Italo Calvino. Concilia l'amore per la lettura con la scrittura di poesie e di brevi romanzi, inspirata dalla bellezza del mondo, della natura e dalla semplicità delle coseScrivere mi ha sempre affascinato molto e un modo per superare la mia timidezza e un modo di esprimere la mia creatività interiore, mi dà un senso di libertà espressiva. Attraverso la scrittura  riesco ad esprimere la mia emotività, a mettere a nudo gli aspetti più profondi del mio carattere, esprimere i miei stati d'animo. Scrivere un romanzo significa saper osservare le tante sfaccettature che ogni singolo momento della vita ci dona, cogliere e trasmettere con la stessa intensità le sfumature che un gesto, un sentimento, una parola, riescono ad evocarci. La scrittura racchiude gli stati d'animo di un particolare momento, cattura le sensazioni più profonde dell'animo umano, coglie le gradazioni dell'essere  in divenire, nel suo continuo mutamento, riesce a fare sognare il lettore, trasportandolo in un mondo ipersensoriale dove le emozioni più pure emergono dal testo e dalla pluralità del contesto, induce il lettore ad immedesimarsi, a empatizzare con il protagonista, a prendere coscienza delle proprie sensazioni, delle proprie emozioni, a confrontarsi con i propri sentimenti e a prendere coscienza e confrontarsi con la realtà.

Torna su