ScriviAndrea Sabatini

maschera

Età: 43 anni

Città: Pistoia (Pistoia)

Iscritto dal: 13/10/2019 00:25:40

Contatta l'autore
Immagine autore

Profilo:

Sono nato nel 1978 a Pescia, in provincia di Pistoia. Amante passionale della lettura già da piccolo spendo tutti i miei risparmi in libri. Mi dedico dai 16 anni al teatro, soprattutto alla figura del clown, e nel 2008 conseguo il diploma di attore alla Scuola internazionale di teatro “Circo a Vapore”. Dopo anni di formazione sperimenta quest’arte negli spettacoli di strada, per poi decidere di approfondirne la filosofia e la ricerca attraverso laboratori prevalentemente nelle scuole e verso diversamente abili. Nel 2019 conseguo l’attestato di Operatore di Teatro nel Sociale. Dal 2011 comincio a scrivere racconti brevi partecipando a diversi concorsi: 3° classificato al Concorso di scrittura “La solitudine: il pieno e il vuoto”, 1° classificato sezione Racconti a tema al Concorso letterario “L’arte della parola – Premio Paolo Zilli” - II edizione, 2° classificato al Concorso letterario per racconti brevi “Accendiamo una stella” – III edizione, segnalazione di merito al XV Premio Nazionale “Marilianum - Città di Marigliano”, attestato di premiazione Premio Nazionale Letteratura Italiana Contemporanea – VII edizione, menzione d’Onore sezione Racconti brevi al III Premio Nazionale “Novella Torregiani” – Letteratura e arti figurative, segnalazione di merito al IV Concorso letterario “Città Riviera del Brenta”, 3° classificato sezione Poesia Haiku al IV Bando letterario internazionale di poesia, narrativa e saggistica “Veretum”, 1° diploma d’onore sezione Narrativa al IV Bando letterario internazionale di poesia, narrativa e saggistica “Veretum”, 3° Premio Narrativa al Premio internazionale “Stellina” – VI edizione, selezionato fra gli otto finalisti al 5° Concorso letterario nazionale BookTribu, attestato di merito alla VI edizione del Concorso Letterario Nazionele "Parole sul mare". Dopo l’esperienza con BookTribu capisco che non è mai troppo tardi… e che la scrittura anche se non è mai stata in maniera manifesta al centro della mia vita, da sempre è rimasta ad aspettare il momento di potersi manifestare liberamente. Questo è quel momento.

Torna su