ScriviAntonella Mezzani

maschera

Età: 48 anni

Città: La Spezia (La Spezia)

Iscritto dal: 11/10/2016 01:12:30

Contatta l'illustratore
Immagine autore

Profilo:

Antonella si diploma nel 1990 al Liceo Artistico "Artemisia Gentileschi" di Carrara (MS).
Frequenta i quattro anni di Lettere e Filosofia con indirizzo di Storia dell'arte all'Università degli studi di Pisa, superando tutti gli esami del percorso storico-artistico.
Da questo momento lascia l'università e inizia la sua esperienza di design al servizio della grafica per cartotecnica industriale che la forma e la rifinisce come grafica.
Ma la carriera artistica nel senso più stretto del termine le farà abbandonare il campo della bidimensione per la modellazione tridimensionale di miniature floreali che la porterà a fare esposizioni in manifestazioni liguri e toscane dedicate al fatto a mano, attività artistica alla quale si dedicherà per ben 15 anni con grandissimi riscontri di apprezzamento per la sua produzione artigianale. 
Nel 2000 fonderà insieme ad altri amici un'associazione culturale Arci "Arteidea" per promuovere sul suo territorio sia l'arte spontanea, che non ha bisogno di diplomi che gli antichi mestieri perduti, incentivandoli con l'organizzazione di esposizioni nella città di Sarzana.
Nel 2015, iscritta al circolo FIAF "La Torre Arcola", la fotografia digitale la riporta alla bidimensione permettendole di trasporre in essa tutto ciò che di pittorico si è fermato nei suoi occhi e nel suo animo.
Scrivere con la luce è il suo nuovo traguardo da raggiungere, che le permette di portare all'attenzione temi che riguardano l'animo umano e le permettono di studiarne l'arroganza. L'uomo riesce a  sentirsi superiore persino alla Natura, che spesso viene umiliata e soggiogata.
Vince il 2° posto del Portfolio "La Brilla immagini 2016" di Piano del Quercione (LU) Italia intitolato "Luce nell’ombra” con una sequenza fotografica dedicata alla Tenuta agricola Fabbricotti di Marinella di Sarzana (SP), un antico confine oggi in abbandono.

Alla sua attività viene dedicata una pagina del libro “Fotografi in Toscana” promosso dal Consiglio Regionale della Toscana e dall’Associazione “Toscana Cultura” di Firenze.

La fotografia non ne totalizza l’attività artistica permettendogli di dedicarsi anche alla pittura (acquerello e matite sono le tecniche predilette da Antonella), partecipando a collettive di pittura promosse dall’albo degli artisti facenti parte della Uil Unsa alla quale appartiene come socia.

La copetrina che propone è un mix di grafica: un acquarello fatto con un scatto fotografico in bianco e nero. Pensato durante lo scatto per trasformare una fotografia in cio' che in realtà è: la personalissima visione del mondo del fotografo che compone il quadro con i suoi ingredienti (luce, occhi, mente cuore).

Torna su