Doveva essere un romanzo d'amore

di Riccardo Quacquarelli
ILLUSTRAZIONI
Sfumature e linee bianche, delineano i protagonisti di quest'opera: due figure, un uomo e una donna, raffigurati in un momento di pura passione; lui le si avvicina per baciarle con delicatezza la spalla scoperta, lei lo lascia fare, inclina la testa e socchiude gli occhi. Potrebbe sembrare un semplice momento romantico tra i due, ma c'è dell'altro: la lacrima rossa che riga la guancia della donna è un primo campanello d'allarme che indica che qualcosa non va! L'attenzione allora si sposta sul fulcro della scena rappresentato dalla gestualità dei due personaggi: lei con un gesto quasi materno, si tocca il ventre, tipico gesto di aspetta un bambino; ma il ventre è scuro, sembra quasi vuoto! Degli schizzi rossi di passione mista a sangue lasciano intravedere la sagoma di una farfalla che è volata via.
La mano di lui invece, ignorando tutto ciò, scende, afferra il vestito e pian piano cerca di sollevarlo, alla ricerca di una soddisfazione puramente carnale.
La farfalla infine, zuppa di quel liquido rosso, cerca di volare via, ma ha le ali troppo pesanti e il suo volo avrà ben presto una fine.
L'opera rappresenta dunque il potere della passione, un potere che puo' dare la vita ma, se usato nel modo sbagliato puo' anche toglierla, lasciando così un vuoto dentro, un segno indelebile non solo sul corpo ma anche e soprattutto nello spirito. Illustrazione candidata
voti141 mi piace
commenti37 commenti
maschera

Riccardo Quacquarelli

Opere candidate Libri in vendita
Torna su