Racconto: Il diavolo di Angelica

di Pietro dell'Oglio
ALTRO
Angelica ha ventitrè anni. Elena non ha mai superato i diciannove. Sopra gli scogli che pendono direttamente sul mare, di fronte alla cattedrale di un'umida cittadina pugliese, Angelica trascorre intere serate a osservare una fotografia che ha scattato a Elena, ultimo ricordo di una terribile giornata di quattro anni prima. Quella fotografia è il simbolo di un rimpianto che non le dà pace. Soltanto il diavolo le offre un'alternativa, ma il diavolo di Angelica è speciale. "Non sono nero come contrapposto al bianco" dice il diavolo. "Io sono proprio come te: tanti colori" Ed è a questo punto che Angelica si trova a rivivere la notte del suo rimpianto più grande, quando dovrà trovare il coraggio di scegliere se continuare a indossare una maschera o vivere ciò in cui crede davvero.
voti10 mi piace
commenti7 commenti
Torna su