ScriviBookTribu News

Giuria Tecnica

03 marzo 2020

Siamo entrati da poco nella fase finalissima del nostro Concorso e, ve lo ricordiamo, si tratta del nostro Quinto Concorso Letterario Nazionale. Un numero ancora piccolo, forse, ma importante. Sono stati cinque anni di entusiasmo, impegno e passione. Cinque anni in cui sono passate tra noi diverse personalità del mondo dell’editoria, del mondo accademico, del mondo del giornalismo. Tutti con un grande denominatore comune: una grande passione per i libri, soprattutto degli esordienti che ancora non recano un nome famoso sulla propria copertina. Queste persone, con la loro professionalità, fanno parte della grande famiglia BookTribu. Valutano i Romanzi selezionati dai Lettori Forti, dando il loro insindacabile giudizio. Sono loro a decretare ogni anno il Vincitore.

Qual è il volto della quinta squadra del nostro Concorso?

Il Presidente della Giuria è Gianluca Morozzi, scrittore bolognese, ma anche fumettista, musicista, docente di scrittura creativa. Un lettore fortissimo e soprattutto uno tra gli scrittori italiani più prolifici di oggi. Ha raggiunto il grande pubblico nel 2004 con Blackout, romanzo noir. Non scrive solo noir, ma anche romanzi comici, storie quotidiane, che offrono uno spaccato lucido della nostra società. Vi consigliamo i suoi ultimi libri, tutti editi nel 2019 (ve l’abbiamo detto che è prolifico!): Tecla tre volte (Fernandel), Dracula ed io (TEA), Bologna in fiamme (Battaglia Edizioni).

Non possiamo fare a meno del giudizio di Sandra Cristina Tassi, la più tecnica del team, critico letterario, editor e scrittrice. Laureata in pedagogia e docente di lettere, specializzata nel campo della lettura e punto di riferimento per gli insegnanti. Sappiamo che il Lettore forte è sempre consapevole e, a proposito di Lettori forti o aspiranti tali, vi consigliamo il saggio di Sandra Come leggere un romanzo: diventare lettori consapevoli.

Segue la prima vincitrice BookTribu, Carmina Trillino, il cui romanzo Il mare bianco è risultato vincente anche al Premio Città di Cuneo per il Primo Romanzo nel 2018. Vicesindaco e assessore alla cultura di Formia, Carmina è il nostro piccolo grande orgoglio, dall’anno scorso nella squadra dei giurati.

Sempre con noi anche Eugenio Fallarino, laureato in Filosofia estetica e tutor presso Bottega Finzioni, la scuola di scrittura e sceneggiatura fondata da Carlo Lucarelli. Ha pubblicato su Playboy Italia, Piazza Grande, Il Loggione e Damster.

Torna dall’Università di Pisa Federico Boschetti, ricercatore all’Istituto di Linguistica Computazionale A. Zampolli del CNR di Pisa e docente di Filologia Digitale. Il dottor Boschetti e il Laboratorio di Cultura Digitale hanno recentemente collaborato con noi applicando il Distant Reading ad alcuni nostri libri ed esponendo i risultati nel corso di un seminario rivolto agli studenti universitari. L’anno scorso, lo stesso giurato ci presentò già l’algoritmo del Distant Reading alla Cerimonia del Quarto Concorso usufruendo dei romanzi finalisti.

Non è finita qui: sono due le new entry della squadra numero 5!

Dal mondo della scienza, Isaia Iannaccone, chimico e sinologo, nasce a Napoli e vive a Bruxelles. È membro dell’International Academy of History of Science, è specialista di storia della scienza e della tecnica in Cina e dei rapporti Europa-Cina tra i secoli XVI e XIX. Autore di numerosi articoli scientifici, di trattati accademici, di lavori per il teatro e l’opera. Ma la scienza e la tecnica incontrano anche la narrativa. Romanzo d’esordio, e best seller internazionale, è il romanzo storico L’amico di Galileo (2006, Sonzogno). L’ultimo libro è dell’anno scorso: Il quaderno di Verbiest (2019, Libreria Editrice Orientalia).

Dal mondo del giornalismo, invece, vi presentiamo Rosario Sardella, laureato in Storia e Culture dei Paesi del Mediterraneo a Catania, giornalista freelance e videoreporter. Produttore di web documentari, inviato di vari programmi e giornali: tra gli altri, Tv2000, di cui ricordiamo il reportage “Io ci sto tra i migranti”, Siamo noi, Il Manifesto – La Repubblica Palermo, Il Fatto Quotidiano. Curatore del libro Io ci sto tra i migranti, edito da Istos Edizioni nel 2016. Ha vinto il Premio di Giornalismo d'inchiesta Maurizio Rampino sezione Inediti con la video-inchiesta “Catania è impresa Nostra”, il Premio Amodeo Zorini sezione Giornalismo e nel 2017 è stato vincitore del DIG AWARDS città di Riccione con l’inchiesta internazionale “Hunting the general”.

Dulcis in fundo, a giudicare le opere degli illustratori, sempre lei: la Scuola Internazionale di Comics, sede di Reggio Emilia. La Scuola è nata nel 1979 e propone corsi che spaziano a 360° nelle arti figurative, grafiche, digitali e letterarie. 

Come vedete la nostra Giura ha i suoi membri storici e affezionati che non vogliono abbandonare BookTribu. Ma si arricchisce ogni anno di nuove personalità interessanti ed esperti.

I nostri giurati sono al lavoro, a muoverli la passione che hanno in comune con noi. A presto con la Quinta Cerimonia di Premiazione di BookTribu!

 

SCRITTO DA La Redazione
voti15 mi piace
commenti2 commenti
Condividi su

Torna su