ScriviBookTribu News

Prorogato il termine del Concorso Letterario

28 novembre 2018

Pensavamo di essere agli sgoccioli col nostro Concorso Letterario BookTribu per Opere Inedite e invece annunciamo alla Community che la Redazione ha preferito posticipare la scadenza e lanciare una proroga. Le richieste non sono poche, soprattutto le domande che stanno arrivando in questi giorni, e i nostri 60 Lettori Forti stanno lavorando per regalarvi come sempre libri di qualità.

Vi ricordiamo che il Concorso è aperto a Opere inedite di Narrativa in lingua italiana, e che siano indicativamente comprese tra 180.000 e 580.000 battute. Il regolamento è a fondopagina.

Autori, avete ancora un po’ di tempo: l’ultima data utile per consegnare il manoscritto è domenica16 dicembre. Partecipare è gratuito e semplicissimo: cliccate nell’apposita sezione del nostro sito Candida una storia e seguite le istruzioni. Vi verrà chiesto di registrarvi con un indirizzo di mail valido e di caricare il vostro libro. Non aspettate oltre, rischiate di perdervi la fantastica possibilità di vedere la vostra Opera pubblicata e distribuita nel settore editoriale!

Illustratori, cominciate a preparare i vostri attrezzi perché la vostra partenza è posticipata solo di pochissime settimane. Con l’anno nuovo, dal 2 gennaio, potrete leggere le trame dei libri finalisti e preparare una o più copertine per ognuno di loro fino al 3 febbraio. Al vincitore, un contratto per illustratori e l’emozione di vedere un proprio lavoro nelle librerie!

Passate parola e coinvolgete chiunque sia dedito come voi e come noi alla creatività. I nostri progetti e il nostro Concorso sono fatti da una Community, tutti possono partecipare! Chiediamo ai nostri 6500 iscritti e a tutti i loro amici di leggere gli estratti, di lasciare un like o un commento: aspettiamo un vostro contributo e ognuno sarà prezioso. 

In attesa dei vostri libri, dei vostri sogni e del vostro entusiasmo. Live your belief e in bocca al lupo a tutti!

 

SCRITTO DA La Redazione
voti6 mi piace
commenti3 commenti
Condividi su

Torna su